Seleziona una pagina

La mente di un ballerino tra studi e tecnologia

Gen 1, 2019Attività della Scuola

I ballerini sono maestri del multi-tasking. Riescono ad eseguire complicati passaggi di danza recitando la parte di un personaggio e al tempo stesso riesce a prendere decisioni in una frazione di secondo riguardo la coreografia che sta svolgendo, variandola se necessario.

Gli studi presso l’Università del Maryland in collaborazione con l’Università di Houston negli ultimi tre anni rivelano che i ballerini usano più aree del loro cervello simultaneamente mentre danzano: una parte controlla il movimento senza intenzione espressiva, un’altra parte immagina le qualità del movimento e queste parti lavorano per eseguire movimento e allo stesso tempo prendere decisioni di livello superiore.

“Quando vedi ballerini che ballano meravigliosamente, il loro intero cervello è impegnato”, dice Karen Kohn Bradley, professore associato emerito e direttore degli studi universitari di danza presso l’Università del Maryland. “Stanno pensando alla sequenza, messa a fuoco, tempismo e qualità di leggerezza e forza tutto in una volta.”

Questa ricerca aiuta a spiegare perché i ballerini professionisti possono elaborare coreografie complesse in una frazione di secondo. La sincronizzazione cerebrale rende i ballerini esperti in “incatenamento” – la capacità di ricordare blocchi di passi e riconoscere i loro modelli. Bradley spiega che il cervello memorizza questi modelli nelle parti inferiori (come il cervelletto), che apre più spazio nel lobo frontale per l’espressione e la “reinvenzione creativa sul palco se qualcosa improvvisamente va male”.

Ma i ballerini nascono con questi schemi cerebrali e la capacità di svolgere più compiti? Secondo Bradley, è difficile da dire. Alcuni ballerini sono innatamente collegati a queste abilità mentre altri hanno la propensione a sviluppare queste capacità nel tempo.

Bradley ritiene che le informazioni che lei e i suoi colleghi hanno acquisito siano un utile approccio per insegnare alle persone ad essere più espressive e più consapevoli dell’impatto che questa espressività può avere sugli altri.Un analista esperto di movimento, afferma che può essere applicata a molte discipline in cui il movimento e i gesti sono importanti in diversi contesti e in alcuni di questi sono prevedibili, come il teatro o l’animazione, e alcuni sono sorprendenti, come la diplomazia e l’accordo.

L’esame del potere del cervello dei danzatori continua anche con UM, UH e MIT. I ricercatori dell’università hanno collegato elettrodi cerebrali individuali sulle teste dei ballerini associandoli a suoni diversi, consentendo ai ballerini di segnalare la musica con le loro onde cerebrali e il tocco dei loro piedi sul pavimento.

Tutta questa tecnologia farà ballare meglio? Bradley dice che è rassicurante sapere che, “alla fine, tutto dipende ancora dalla raffinatezza e dalla bellezza del ballerino”.

CORSI DI
SALSA CUBANA

CORSI DI
BACHATA

94° Vendemmiale e festa dell’uva di Capena

Carri allegorici per il 94° Vendemmiale di Capena Questo è il terzo anno consecutivo per la nostra scuola partecipare al Vendemmiale di Capena, la sfilata vede numerosi carri allegorici organizzati e costruiti dai volenterosi gruppi Capenesi. I carri cotruiti u un...

Una Giornata Piena di Eventi Dianova e Rassegna Sportiva

Dianova Italia Onlus e rassegna dello sport a Tor Lupara organizzata da Magia del Caribe Una Giornata Piena quella del 28 Settembre che ci ha visto partecipare a ben due rassegne di Danza! La Prima durante la mattinata con la Dianova Italia Onlus per una raccolta di...

Sport Village di Monterotondo, facciamo conoscere lo sport!

MMC Sport Village con la Palestra Universo di Monterotondo Le giornate del 21 e del 22 Settembre sono state dedicate dal Comune di Monterotondo per la promozione di tutte le discipline sportive presenti sul territorio e ha dato modo a tutti i cittadini e non di...

RICHIEDI INFORMAZIONI

Per richiedere informazioni generali sulle nostre attività compila e invia il form qui sotto: